Innovazione nel segno della tradizione - La nuova generazione di soluzioni Nesting HOMAG

Le esigenze nei confronti delle macchine moderne sono ampie e complesse. Da un lato devono consentire di preservare e risparmiare risorse, dall'altro devono aumentare le prestazioni, essere più efficienti e allo stesso tempo altamente flessibili. Un profilo di requisiti completo! HOMAG ha fatto leva su queste richieste del mercato per lanciare una nuova generazione di macchine per applicazioni Nesting che risponde direttamente alle esigenze di utenti attenti alla sostenibilità e proiettati al futuro. I due modelli CENTATEQ N-210 e CENTATEQ N-510 saranno presentati al pubblico e lanciati sul mercato il 15 novembre 2021.

In futuro, oltre alle classiche attività di Nesting, saranno possibili anche le lavorazioni a 5 assi. Per poter raggiungere questo risultato in modo ottimale, l'altezza totale consentita è stata ampliata in direzione Z. In questo modo, con la configurazione massima, sarà possibile in futuro lavorare materiali fino ad uno spessore max. di 260 mm. La nuova generazione offre le modalità di funzionamento singolo e automatizzato. Le dimensioni specifiche del tavolo possono essere ottenute anche in formato dimezzato. Oltre alla struttura del tavolo, sono stati ripensati e rinnovati anche la tecnologia della depressione e del cuscino d'aria nonché i componenti di aspirazione. Per ottimizzare i tempi morti e l'attrezzaggio, è stato adattato anche il sistema di cambio utensili. Le macchine sono state sviluppate secondo i seguenti principi guida: investimenti meno ingenti, standard di qualità più elevati e tempi di consegna ridotti. Il risultato è stato un design compatto e moderno in cui tutti i componenti, come ad esempio l'aspirazione, in futuro verranno completamente integrati nel tavolo macchina.

14 concetti di automazione

I diversi requisiti in termini di prestazioni, come anche le specifiche strutture ed esigenze dei clienti, richiedono una capacità di adattamento individuale. Dopo aver iniziato con la variante di base, la macchina può essere facilmente integrata a seconda delle esigenze e dello sviluppo dell'azienda del cliente. Nello spirito del motto "Crescere con HOMAG Group", si possono aggiungere tavoli elevatori per il caricamento, ad esempio, o nastri automatici per l'espulsione dei pezzi, oltre a integrazioni complete in combinazioni sezionatrice-magazzino o un collegamento robot.

Produzione senza interruzioni con elevata efficienza e automazione

Per la lavorazione di grandi quantità, HOMAG offre un tavolo elevatore sul lato sinistro e un nastro sul lato destro. Il tavolo elevatore si sposta sempre all'altezza desiderata e l'inserimento del pannello sul tavolo di lavorazione avviene automaticamente. A seconda della profondità della macchina, questo dispositivo di inserimento è costituito da un numero crescente di ventose che, se necessario, può anche essere esteso se i pannelli da lavorare hanno un peso maggiore. Una novità è l'integrazione del dispositivo di inserimento nell'incapsulamento della macchina. Oltre ai vantaggi in termini di protezione dei componenti da sporco e polvere, questo è anche un valore aggiunto assoluto dal punto di vista estetico. Al termine del programma di lavorazione, il nest finito viene espulso sul nastro e contemporaneamente viene trascinato un nuovo pannello dal tavolo elevatore sul tavolo di lavorazione.

Esercizio a pendolo dinamico

Il già presente esercizio a pendolo è stato ampliato mediante un'alimentazione della depressione separata e una ventilazione delle metà del tavolo. Questo passaggio estremamente efficiente e continuo tra la metà sinistra e la metà destra del tavolo è stato ampliato con l'esercizio a pendolo dinamico. Analogamente ai tavoli a traverse, i campi di depressione vengono assegnati alle metà del tavolo e possono essere controllati singolarmente. Ciò significa che singoli pezzi di dimensioni diverse possono essere lavorati senza problemi nell'esercizio a pendolo.

L'uso ottimale dei materiali e delle etichette garantisce trasparenza nella produzione dei mobili

La sostenibilità è una priorità anche nella composizione dei nest. L'obiettivo è quello di generare meno scarto possibile. Pertanto, i nest sono strutturati in modo tale che il materiale disponibile possa essere sfruttato al meglio. Le soluzioni software intelliDivide Nesting e Cut Rite Nesting e il Nesting Production Set forniscono supporto in questo senso. Per assicurare che i pezzi siano preparati in modo ottimale per il montaggio dopo la produzione, possono essere etichettati. Queste etichette forniscono informazioni preziose per la produzione di mobili. Permettono, ad esempio, di specificare il tipo di materiale, le decorazioni e naturalmente anche la commessa e i loghi. Le etichette possono essere incollate automaticamente sul tavolo elevatore già prima della lavorazione oppure integrate manualmente alla fine del nastro. HOMAG offre soluzioni personalizzate a seconda del grado di equipaggiamento della macchina.

Struttura del tavolo - Depressione inseribile con una nuova tecnologia delle valvole e un'aspirazione ottimizzata

Per soddisfare esigenze e requisiti specifici, la nuova generazione di macchine di Nesting HOMAG è disponibile in un'ampia gamma di dimensioni del tavolo che vanno da 1,25 x 2,5 m a 2,1 x 7,4 m, anche in formato dimezzato. Indipendentemente dalle dimensioni del tavolo, sono disponibili tre varianti di allestimento della suddivisione del campo di depressione: Classic, Advanced e Premium.
Classic descrive la struttura del tavolo di una macchina per Nesting oggi considerata classica. Le dimensioni del campo sono progettate in modo che i formati dei pannelli grezzi sottostanti possano essere riprodotti in modo ottimale. Advanced descrive la suddivisione di una macchina simmetrica, in modo che le stesse dimensioni di campo possano essere riprodotte nella parte anteriore e nella parte posteriore.
Premium è composto essenzialmente da campi di dimensioni sempre uguali, che vengono controllati singolarmente. In futuro, con questa variante, HOMAG sarà in grado di attivare un solo campo. A tale scopo è stata integrata una nuova tecnologia delle valvole nel tavolo, che genera la massima potenza di depressione necessaria per bloccare in modo ottimale un pezzo. La novità sta nel fatto che è in grado di attivare con la massima precisione la superficie necessaria per non fornire energia in eccesso.

Il nuovo tavolo a matrice è composto da una "gobba" e una scanalatura, e presenta una misura del passo definita. Il passaggio tra i singoli pannelli è strutturato in modo tale che questa sequenza continui sempre in modo costante e che le ventose possano essere posizionate senza limitazioni tra i vari segmenti. Ciò è particolarmente rilevante per la lavorazione a 5 assi. Tanto importante quanto l'aspirazione dei pezzi mediante depressione sul tavolo durante la produzione è anche l'aspirazione successiva dei trucioli dal tavolo e dal nest appena creato. Il dispositivo di aspirazione e di espulsione combinato ha una struttura modulare e in futuro sarà integrato nell'incapsulamento della macchina da parte di HOMAG. In questo modo si combinano processi quali la pulizia del pannello di protezione e l'espulsione del nest, riducendo così il tempo morto nell'impianto. L'unità di aspirazione è stata studiata e ottimizzata nell'ambito di una simulazione del flusso CFD. Il diametro del bocchettone di aspirazione centrale e la disposizione degli ugelli di soffiatura integrati garantiscono un risultato di aspirazione ottimale. La quantità di volume di aspirazione richiesta viene raggiunta in modo molto preciso.

Elevata varietà nella selezione del dispositivo di cambio utensili e della testa a forare

Per tempi di cambio brevi è possibile scegliere la base del dispositivo di cambio utensili a 8 posizioni. A seconda della varietà di lavorazione e delle esigenze applicative del cliente, si possono scegliere anche versioni in cui è possibile alloggiare da 14 a 22 utensili. I tempi di cambio precedentemente noti sono stati significativamente ridotti e sono ora in media di 10 secondi, dall'utensile per trucioli 1 all'utensile per trucioli 2.
La sostituzione degli utensili può essere eseguita parallelamente alla movimentazione dei pannelli e consente di risparmiare tempo.

La nuova serie per il Nesting HOMAG utilizza 21 diverse teste a forare ed è disponibile per il cliente in diverse versioni. Teste a forare con mandrini verticali, teste a forare con mandrini verticali e lame a scanalare e teste a forare con mandrini verticali, orizzontali e lame a scanalare.
Inoltre, il cliente è libero di scegliere quale sistema di cambio utilizzare. Se, ad esempio, è necessario un cambio ripetuto dell'utensile, si può utilizzare il sistema brevettato di cambio rapido.

Lavorazione a 5 assi su CENTATEQ N-510: valore aggiunto nell'applicazione!

La testa a 5 assi DRIVE5CS è già disponibile sul modello successivo di CENTATEQ N-500 e offre così al falegname che adotta processi tradizionali un tocco di versatilità in lavorazione. Oltre alla suddivisione dei nest, in futuro questa serie potrà essere utilizzata anche come centro di lavoro classico.

Oltre alle già note file di fori, scanalature da 8,5 mm per pareti posteriori, barre di luci e giunzioni per mobili come tasselli, mini fix o Cabineo, è possibile eseguire senza problemi anche tagli obliqui con una lama da 350 mm e anche lavorare componenti in legno massiccio come i fianchi delle scale e i battenti. A tale scopo, i pezzi vengono posizionati sulle ventose, che vengono fissate al tavolo mediante la depressione.
Per questa operazione, supportano anche i sistemi di registri ad alta precisione HOMAG, che possono essere regolati in diverse altezze a seconda dell'applicazione.

Sostenibilità

Oltre alle applicazioni tecniche e funzionali per il cliente, questa macchina offre anche valide misure per conservare le risorse e raggiungere un alto livello di sostenibilità.
I tempi per il cambio utensili sono stati ridotti. L'aspirazione dei trucioli, ma anche l'aspirazione dei pannelli per la depressione è stata ottimizzata. La suddivisione dei nest per la lavorazione è stata progettata nel modo più efficiente possibile per ridurre al minimo lo scarto del pannello. Si risparmiano corrente, aria ma anche materiale dei pannelli.
Il collegamento e l'interconnessione dei processi aumentano significativamente anche la durata di vita degli utensili.

Con le nuove macchine CENTATEQ N-210 e CENTATEQ N-510, HOMAG ha ridefinito il concetto Nesting. Revisioni intelligenti come il concetto della depressione e del cuscino d'aria altamente modulare, l'automazione plug & play per una semplice espansione dell'impianto o l'aggiunta della lavorazione a 5 assi migliorano significativamente le macchine da un punto di vista tecnico.
Tutto è basato sulla massima attenzione alla sostenibilità e alla conservazione delle risorse.

Ritorna all'elenco