Prima la grana perfetta - 10 consigli per la rettifica

Prima la grana perfetta - 10 consigli per la rettifica

Un articolo del BM 06/2020  
https://www.bm-online.de/wissen/technik/volles-korn-voraus/

"Superfici perfettamente levigate contribuiscono notevolmente al valore aggiunto. Diamo consigli sulla selezione dell'abrasivo, della velocità di taglio, della pressione di levigatura, della grana adatta e sul controllo di qualità".  
Torben Hellmann, Product Manager Surface

 

Grazie a questi dieci consigli sulla levigatura con la levigatrice a nastro largo otterrete risultati di lavorazione ottimali:

  • Il tipo di grana e la densità di dispersione nella levigatura finale si orientano al legno da lavorare. Nella levigatura del legno, nel 90% dei casi viene utilizzato come tipo di grana il corindone (ossido di alluminio). La dispersione aperta si offre per legni lubrificanti come pino e teck. In caso di masselli come faggio, acero o ciliegio, si utilizza una dispersione chiusa.
  • La temperatura di conservazione ottimale per i nastri abrasivi è di 20-22 °C con un'umidità relativa del 45-65%. Tuttavia, se l'umidità relativa è troppo alta o troppo bassa, i nastri di carta sono particolarmente sensibili. Hanno la tendenza a deformarsi, formando incavi o curvature. Inoltre, i nastri abrasivi non devono essere collocati direttamente sul pavimento, in quanto anche qui possono soffrire l'umidità.
  • Gli abrasivi, proprio come gli utensili, perdono in affilatura dopo lunghi periodi di utilizzo. I nuovi nastri sono affilati e separano completamente le fibre di legno. In questo modo, la superficie dopo il priming è meno ruvida, e la qualità del decapaggio appare migliore. Nastri abrasivi smussati, invece, premono la fibra di legno solo in superficie, e ne consegue un risultato di levigatura non soddisfacente.
  • Il dosaggio della pressione e della velocità di levigatura deve essere scelto in modo ottimale. Una maggiore forza di levigatura comporta certamente una maggiore asportazione, ma ne risulta anche una temperatura più alta del nastro abrasivo. Ne consegue un'usura più rapida dell'abrasivo. Pertanto, vale questa regola empirica: a partire da 100 °C di temperatura superficiale, si formano bruciature sulla superficie del legno.
  • Inserti di levigatura sottili aumentano la durata dell'abrasivo e riducono la temperatura del nastro abrasivo. Inserti di levigatura larghi causano una quantità maggiore di grane di levigatura. Ciò comporta una maggiore asportazione, ma anche una temperatura più alta e un maggior grado di usura.
  • Con l'impiego del dispositivo di pressione o del tampone levigatore, osservare la seguente regola. Se l'asportazione è eccessiva: ridurre la velocità di taglio, aumentare la velocità di avanzamento, impiegare un inserto di levigatura più morbido, impiegare un inserto di levigatura più sottile. Se l'asportazione è insufficiente: aumentare la velocità di taglio, ridurre la velocità di avanzamento, impiegare un inserto di levigatura più duro, impiegare un inserto di levigatura più largo.
  • Nella lavorazione dell'impiallacciatura o del legno massello viene utilizzata la levigatura incrociata. Più spesso cambia la direzione del taglio, più la superficie migliora e presenta meno fibrosità dopo il decapaggio e la verniciatura, ad esempio cambiando la sequenza di levigatura da trasversale a longitudinale, e poi longitudinale con nastro di lamelle a pressione.
  • In caso di vernici idrosolubili e superfici lubrificate, la grana non deve essere più grossa di P 180. Se si utilizzano sistemi di verniciatura convenzionali a base di solvente, la grana non deve essere più grossa di P 150.
  • Durante la calibratura, la velocità di taglio sul rullo di contatto è regolata al massimo possibile, l'avanzamento al minimo possibile. Se l'avanzamento viene raddoppiato, raddoppia anche la potenza assorbita dall'azionamento del nastro abrasivo per la riduzione dello stesso spessore del materiale. La grana non deve essere selezionata troppo fine. Più è fine la grana dell'abrasivo, minore è l'asportazione. Inoltre, le grane fini si bloccano più rapidamente, ed è necessaria la sostituzione del nastro abrasivo.
  • Per garantire la qualità, nella valutazione della superficie sono indispensabili buone condizioni di luce. Soprattutto all'uscita della levigatrice si dovrebbe garantire una buona illuminazione, ad esempio con un raggio di luce. A tale scopo è particolarmente adatta soprattutto la temperatura di colore 6500K (luce del giorno).
Ritorna all'elenco