|   Schopfloch   |  Germania

Isole di produzione collegate in rete: soluzioni modulari per tutte le esigenze

Soluzioni per l'artigianato e la media impresa.

Per le medie aziende del settore della lavorazione del legno HOMAG presenta alla LIGNA isole di lavorazione modulari ed espandibili. Ogni isola rappresenta già di per sé una soluzione perfetta per un'efficiente lavorazione pannelli; la connessione tra le singole isole viene realizzata dai robot di trasporto autonomi (TRANSBOT), presentati per la prima volta alla fiera HOLZ-HANDWERK 2018. Il sistema di controllo produzione ControllerMES gestisce l'intero processo. Alla fine i visitatori vedranno un sistema di produzione completamente autonomo, automatizzato, versatile e adattabile alle esigenze del cliente per produzioni in lotto 1, dal taglio fino al mobile finito e imballato.

Le imprese oggi devono affrontare sfide differenti:

  • Come si può gestire un ordine in meno tempo e con costi ridotti?
    Quando arriva un ordine in azienda, per prima cosa viene sottoposto a una verifica tecnica. Successivamente l'ordine viene elaborato dai sistemi software.
  • Oggi le dimensioni sempre più piccole dei lotti rendono necessari sistemi produttivi sempre più flessibili. Come si può soddisfare il cliente e produrre in modo più rapido ed efficiente?
  • Come si può far fronte agli alti costi di manodopera e alla carenza di personale specializzato?
  • Come si reagisce alla forte pressione della concorrenza e dei costi, conseguenza del crescente consolidamento del mercato?

Come ciò sia possibile i visitatori della fiera di Hannover possono vederlo dal vivo, assistendo alla presentazione di un nuovo concetto di isola integrata per soluzioni entry-level di produzione industriale e per le medie imprese:

"La vostra soluzione per isole connesse e personalizzate"

COMPLETAMENTE CONNESSE.

Alla LIGNA si possono vedere in versione connessa le seguenti applicazioni per l'artigianato e la media impresa:

Configurator3D & Designer 3D

Il Configurator3D permette all'utilizzatore di acquisire gli ordini in modo rapido e sicuro. Vengono create rappresentazioni fotorealistiche per la documentazione di vendita e per l'autorizzazione. Altre possibilità di visualizzazione – dai disegni o prospettive 3D in shade-mode fino al rendering fotorealistico – aiutano a progettare in modo ottimale i nuovi mobili, così da gestire più facilmente la complessità e la molteplicità di varianti e ridurre il numero di parti speciali. Con il Configurator3D si possono generare automaticamente esplosioni delle distinte base e dati CNC.

In combinazione con Designer3D, la soluzione per il Point of Sale, nasce la soluzione perfetta per la vendita diretta. Al centro dell'attenzione: il cliente. Grazie ai comandi intuitivi, il consulente viene supportato in tutte le fasi, dalla progettazione al rendering fino all'offerta finale. Grazie all'integrazione senza soluzione di continuità nel Configurator3D, i dati possono essere utilizzati direttamente dal Point of Sale fino alla produzione.

La "centrale di comando": il sistema di controllo produzione ControllerMES

Un'isola di taglio, un'isola bordatrice, un'isola di foratura, un'isola di imballaggio e i robot di trasporto senza conducente (TRANSBOT): chi assume il comando? Risposta: il sistema di controllo produzione ControllerMES. Questo sistema modulare supporta i processi delle isole di lavorazione e perfeziona l'interazione tra uomo e macchina. Al centro della connessione una configurazione efficiente dei processi produttivi, dati di qualità ottimale per la produzione in lotto 1 e assoluta trasparenza.
Il ControllerMES supporta processi produttivi personalizzati in modo ottimale: dall'acquisizione diretta e ottimizzazione dei dati di produzione da parte del Configurator3D alla formazione automatizzata dei lotti, alla programmazione precisa della produzione fino alla definizione dei flussi di materiali e dei percorsi dei sistemi di trasporto senza conducente.

Ottimizzazione del taglio "intelliDivide"

L'operatore carica i suoi ordini nel sistema di ottimizzazione del taglio intelliDivide, un software on demand che può essere utilizzato tramite l'ecosistema tapio. Il software crea gli schemi di taglio per la sezionatrice per pannelli o anche per la macchina nesting. Ottimizza il taglio in base a diversi criteri (poco scarto, durata del ciclo o facilità di movimentazione del materiale) e come risultato offre la possibilità di scegliere tra diversi schemi di taglio. Così l'utilizzatore ottiene risultati di alta qualità a prezzi chiari e calcolabili con precisione. I vantaggi: si risparmiano tempo, materiale e risorse.

Manager utensili e manager materiali

Come si può organizzare in modo più efficiente la gestione degli utensili e dei materiali ed evitare errori? Con il nuovo manager utensili e il nuovo manager materiali. Entrambi si basano sull'ecosistema tapio.

  • Il manager utensili (toolManager): con il manager utensili nel prossimo futuro sarà possibile gestire tutti gli utensili dell'azienda in modo semplice, richiamare informazioni comodamente o addirittura caricarle direttamente sulla macchina. In occasione della LIGNA HOMAG presenta la gestione delle lame per le sezionatrici per pannelli. Diversi produttori hanno archiviato vari dati sulle proprie lame (ad es. tipo e geometria, numero di giri o anche restrizioni per tipi di materiale). L'operatore esegue la scansione del codice a barre sull'utensile con lo smartphone o il tablet. Riceve le informazioni e può anche – se la sezionatrice è collegata a tapio – trasmetterle direttamente alla macchina. Il risultato: nessuna perdita di tempo nella ricerca dati, un numero notevolmente ridotto di immissioni manuali e quindi meno errori. In combinazione con il manager materiali, vengono calcolati i metri da tagliare tra un ciclo di affilatura e l'altro in base al materiale lavorato.
  • Il manager materiali:
    qui i materiali vengono archiviati suddivisi in categorie, con le relative caratteristiche (ad es. truciolato grezzo, Alucobond, strutture leggere) e informazioni generali sugli spessori normalmente in commercio e il peso medio. L'utilizzatore può assegnare i pannelli che ha già elaborato a queste categorie.

intelliStack: formazione e prelievo di cataste "caotiche" in base al "principio del Tetris"

Nell'industria della lavorazione del legno per disaccoppiare i processi produttivi si utilizzano spesso le cataste. Nei sistemi automatizzati finora si potevano utilizzare unicamente cataste differenziate o lineari. Ora con intelliStack è anche possibile formare e prelevare da cataste "caotiche" secondo il "principio del Tetris". La catasta viene formata disponendo su ciascun piano (strato) il maggior numero possibile di pezzi. In questo modo, oltre a ridurre l'altezza della catasta e il numero di trasporti in uscita, si assicura alla catasta la necessaria stabilità. Chi utilizza un sistema di trasporto senza conducente crea una base eccellente per questo tipo di logistica.

MachineBoard: l'app di tapio per una panoramica su tutte le macchine collegate

Tutte le macchine nelle isole connesse e personalizzate sono collegate all'ecosistema tapio e visibili tramite l'app MachineBoard. Così l'utilizzatore ha una chiara visione di tutte le macchine disponibili, anche di produttori differenti. L'app presenta in tempo reale i dati e gli stati della macchina e invia notifiche push quando l'operatore è necessario presso la macchina. Inoltre l'app mostra un elenco degli errori, delle avvertenze e delle azioni correnti, incluso il tempo rimanente fino all'azione successiva. Il vantaggio per l'operatore: essere sempre vicino alla macchina quando necessario e una maggiore flessibilità nel lavoro quotidiano.

Sistema di trasporto senza conducente TRANSBOT: moderna connessione per isole personalizzate

Alla LIGNA i TRANSBOT si occupano del collegamento logistico tra taglio, bordatura, lavorazione CNC e imballaggio. I robot di trasporto si muovono autonomamente e non richiedono ausili meccanici come binari o bande magnetiche, il che li rende estremamente flessibili per la logistica.

Dopo una fase di lavorazione il materiale pronto viene accatastato sui cosiddetti tray (strutture simili a tavoli). Alla LIGNA l'accatastamento viene eseguito da diversi robot, che sono integrati nelle diverse isole di lavorazione. Quando una catasta è pronta, un TRANSBOT si muove sotto il tray, lo solleva e trasporta la catasta fuori dalla macchina. Quindi trasporta la catasta direttamente alla successiva lavorazione oppure, in alternativa, a un magazzino temporaneo. Questo compensa i differenti cicli di lavorazione delle singole isole di lavorazione. Sono disponibili 8 posti – ognuno ad accesso singolo – dove vengono depositati i tray vuoti o collocati temporaneamente i tray pieni, in attesa che il materiale venga richiesto. Ciò assicura l'alimentazione costante del materiale ai centri di lavorazione e un elevato valore aggiunto.

Taglio: SAWTEQ B-300 flexTec con gestione robotizzata e stazione di trasferimento TRANSBOT

Non importa quale schema di taglio debba essere lavorato sulla sezionatrice per pannelli: il robot sa cosa deve fare. Carica un pannello sulla sezionatrice per l'esecuzione di tagli longitudinali. Successivamente il robot ruota le strisce e le inserisce nuovamente nella sezionatrice, in modo che possa eseguire tutti i tagli trasversali e finali. I pezzi finiti ricevono automaticamente un'etichetta e il robot li accatasta su pallet secondo un modello ottimizzato. Anche qui intelliStack (vedi punto 5) permette la formazione e il prelievo da cataste "caotiche" secondo il "principio del Tetris". La catasta viene formata disponendo su ciascun piano (strato) il maggior numero possibile di pezzi. Ciò riduce l'altezza della catasta e assicura un'elevata stabilità.
Una volta formati i pacchi di pannelli, vengono portati alla stazione di trasferimento mediante il tratto di trasporto collegato. Successivamente un TRANSBOT preleva la catasta e la trasporta all'isola di lavorazione successiva o alla stazione cataste. Il risultato è un taglio totalmente concatenato con il minimo ingombro.

Bordatura: EDGETEQ S-500 profiLine con 2 FEEDBOT E-500 e TRANSBOT

Nell'isola per la lavorazione dei bordi è in funzione la EDGETEQ S-500 profiLine, una bordatrice completamente automatizzata, con due robot e il sistema di trasporto senza conducente. I robot e i TRANSBOT si occupano della movimentazione dei pezzi e l'operatore interviene solo per la sostituzione dei rotoli nel magazzino bordi.

Mentre la EDGETEQ si occupa della bordatura dei pezzi, l'automatizzazione assicura che la bordatura abbia a disposizione il materiale gusto al momento giusto. Questo è assicurato da un robot di caricamento, posizionato all'ingresso della bordatura. Carica i pezzi da bordare da una catasta ordinata e li consegna in successione al sistema di trasporto. Il secondo robot si trova all'uscita della bordatrice. Qui preleva i pezzi lavorati e forma una catasta ordinata per il prossimo passaggio nella bordatrice. Le cataste vengono formate – nuovamente con l'aiuto di intelliStack (vedi punto 5) – su tray (strutture simili a tavoli) e trasportate da uno dei TRANSBOT di nuovo all'ingresso della bordatura, presso il robot di caricamento. Questo processo viene ripetuto finché tutti i pezzi non siano stati bordati.

Ogni azienda può comporre l'isola di bordatura in modo flessibile. A seconda delle esigenze e delle prestazioni richieste, la EDGETEQ è disponibile in versione stand-alone, integrata con uno o due robot o nella versione completamente automatizzata con concatenamento variabile mediante il sistema di trasporto senza conducente TRANSBOT.

Lavorazione CNC: due DRILLTEQ V-200 e un robot FEEDBOT D-200

Il centro di lavorazione CNC verticale DRILLTEQ V-200 esegue l'intera lavorazione del mobile, comprese foratura, fresatura e scanalatura. Alla LIGNA HOMAG mostra per la prima volta il suo tuttofare in combinazione con un'automatizzazione robotizzata. Alla fiera il robot FEEDBOT D-200 fornisce dal vivo i pezzi a ben due DRILLTEQ V-200 in parallelo, trasformando così i centri di lavorazione in un'isola CNC automatizzata.

Con questa soluzione HOMAG dimostra come l'automatizzazione possa aumentare il valore aggiunto di macchine a comando manuale. Anche qui l'isola di lavorazione CNC viene alimentata dai robot senza conducente TRANSBOT. Questi mezzi ausiliari della logistica portano la catasta di materiale dall'isola di bordatura o, secondo necessità, dal magazzino temporaneo direttamente nell'area di accesso del robot, che si trova tra le due perforatrici verticali.

Come per le isole di taglio e di bordatura, anche qui un robot fornisce il materiale necessario alle macchine di lavorazione, non appena il tray pieno si trova in posizione. Poiché deve alimentare due macchine, il robot preleva un pezzo dopo l'altro dalla catasta e lo inserisce nelle due perforatrici verticali al momento giusto per la lavorazione. Una volta conclusa la lavorazione, ogni pezzo viene deposto da un robot su un trasportatore a rulli integrato nell'isola e trasportato all'isola di imballaggio.

Imballaggio: interazione uomo-macchina nell'area di imballaggio

I pezzi lavorati e finiti vengono trasportati fuori dalle macchine CNC tramite un trasportatore a rulli direttamente allo smistamento nell'isola di imballaggio. Uno scanner legge i dati collegati a ogni pezzo e questa operazione per la prima volta sarà visibile anche per i visitatori.

Qui interviene l'operatore. Pone i pezzi su un carrello a ripiani in una posizione definita dal ControllerMES. Dove esattamente, l'operatore lo vede su un monitor. Il sistema di controllo produzione "sa" già dal momento del taglio quale pezzo troverà nel carrello e dove. In uno dei tre carrelli a ripiani ci sono 40 pezzi, che sono pronti nell'isola di imballaggio. Anche in questo caso il sistema di trasporto senza conducente TRANSBOT si occupa del trasporto dei carrelli dallo smistamento fino alla macchina per il taglio del cartone. Quando un carrello è stato completamente riempito, l'operatore avvia l'ordine di traslazione e un TRANSBOT porta il carrello pieno all'ultima fase di lavorazione in questa isola di produzione: l'imballaggio. Non appena l'operatore esegue la scansione del carrello, la macchina per il taglio del cartone inizia automaticamente a tagliare i pezzi necessari per imballare le parti del mobile. Mentre l'operatore depone le parti del mobile nell'imballaggio seguendo un modello, nello smistamento c'è già un nuovo carrello pronto per l'operatore.

Ritorna all'elenco

Avete delle domande?
Siamo qui per voi!

Stiles Machinery, Inc.

+1 616 698 75 00 info[at]stilesmachinery.com Modulo di contatto